Sponsored
Sponsored

Ministero dell'Economia argentino, Buenos Aires, Argentina

Sponsored
Ns. Luis C. Maldacena (in piedi, terzo da sinistra) con il suo team di installazione

Categoria 2: Ascensori, Modernizzazione

presentato dall'Ing. Luis C. Maldacena, Maldatec SA

Maldatec SA è stata scelta per modernizzare i 15 ascensori del Ministero dell'Economia della Repubblica Argentina per un importo totale di 2,171,202 dollari. Maldatec ha precedentemente eseguito una ristrutturazione parziale delle unità ed è responsabile della loro manutenzione dal 1997. Per questa nuova modernizzazione, le autorità del ministero volevano una tecnologia aperta per la manutenzione futura. Questo è stato un successo grazie alla partecipazione di produttori di componenti locali ed esteri, alcuni dei quali sono stati stabiliti in Argentina per molti anni.

Gli ascensori Otis sono stati originariamente installati nell'edificio nel 1939, ma dopo un'espansione, Westinghouse ha fornito l'attrezzatura per le nuove aree. Tutti gli ascensori erano azionati dal sistema di trazione Ward-Leonard applicato a macchine a corrente continua geared e gearless. Nel 1992 e 1995, alcuni dei selettori di posizione meccanici delle unità, combinati con i relè, sono stati sostituiti da un nuovo sistema DC statico. In altri, i controller sono stati cambiati, pur mantenendo i generatori elettromeccanici.

L'attuale ammodernamento comprendeva tre banche con quattro ascensori, ciascuna ubicata in diverse aree dell'edificio: l'ascensore del ministro, un montacarichi e un terzo per i servizi generali. A seguito di precedenti ricerche effettuate dai professionisti tecnici del ministero e dalla consulenza di esperti esterni, si è deciso di utilizzare macchine gearless a magneti permanenti (PM) per i vantaggi di bassi costi di manutenzione, tecnologia accessibile e, soprattutto, virtù ecologiche: questa apparecchiatura riduce sostanzialmente il consumo di energia.

Risparmio energetico

A causa dell'aumento del traffico nell'edificio nel corso degli anni, era essenziale ridurre il consumo di energia. Secondo le specifiche dell'offerta, Maldatec ha dovuto sostituire l'attrezzatura esistente con una tecnologia all'avanguardia per ottenere un significativo risparmio energetico. Gli ufficiali del ministero miravano a una riduzione dell'energia del 35%. I motogeneratori Ward-Leonard, nonostante il loro ammodernamento con inverter statici e controllori elettronici, avevano richiesto l'installazione di apparecchiature di raffreddamento ad aria a causa del surriscaldamento prodotto dall'aumento degli avvii/ora. Di conseguenza, le sale macchine dei quattro ascensori principali nella hall centrale erano state arredate con condizionatori d'aria da 108,000 Btu e ciascuna delle due sale macchine nelle ali dell'edificio era refrigerata con condizionatori d'aria da 40,000 Btu. Pertanto, 188,000 Btu dovevano essere aggiunti all'energia consumata dal sistema Ward-Leonard.

Le sfide

La questione più difficile che il team di Maldatec ha dovuto risolvere sul campo è stata la rimozione e lo smaltimento delle vecchie attrezzature. I problemi principali erano il volume e il peso di 1700 kg del gruppo, composto da rotore, collettore e puleggia di trazione. Al contrario, la macchina completamente nuova pesa solo 890 kg. Dopo aver preso in considerazione diverse alternative, si è deciso di sganciare la puleggia di trazione.

 Ma, essendo stata accoppiata a caldo, è stato necessario tagliare parte della puleggia fino al suo asse per allentare l'aggancio, quindi trasportare ogni pezzo al montacarichi tramite un argano a catena.

Il fatto che l'intero processo di ammodernamento dovesse essere effettuato in un edificio pienamente operativo con un gran numero di personale circolante e pubblico era un altro problema difficile. Di conseguenza, i supervisori di Maldatec e gli ufficiali ministeriali incaricati del progetto hanno dovuto organizzare l'inizio e la fine dello smontaggio e dell'installazione di ogni ascensore con scadenze ravvicinate. In alcune fasi del processo, era necessario disporre di un team di 12 persone che lavorasse XNUMX ore su XNUMX.

Infine, l'esigenza di mantenere l'estetica originale nella decorazione dell'auto, nelle pulsantiere, negli indicatori e nei dispositivi di atterraggio, tutti realizzati in bronzo appositamente lucidato, è stata un'altra grande sfida.

Sistema di trazione dell'attrezzatura modernizzato

Si è deciso di adottare macchine CA gearless con motori PM sincroni utilizzando una sospensione 2:1.

Controller

I controller sono dotati di comunicazione seriale e indicatori di posizione tramite encoder, offrendo un'installazione rapida e una guida confortevole con le seguenti funzioni:

  • Controllo selettivo/collettivo su e giù
  • Controllo elettronico del carico
  • Rilevatori di porte a infrarossi
  • Sintetizzatore vocale
  • Indicatori luminosi di posizione di atterraggio con gong
  • Fase I dell'operazione dei vigili del fuoco
  • Preapertura porta all'arrivo al piano
  • Sincronizzazione della domanda su e giù del traffico programmato nelle ore di punta
  • Monitoraggio del PC nelle sale macchine e nel centro di manutenzione dell'edificio

Dispositivi di sicurezza

I dispositivi di sicurezza progressivi esistenti dovevano essere rilasciati dall'interno delle vetture. Sono stati sostituiti da apparecchiature azionate dalla sala macchine. Anche i regolatori di velocità sono stati sostituiti.

Porte di piano

Alcuni degli ascensori sono dotati di porte ad apertura centrale e altri hanno porte scorrevoli laterali. Quelle dei pianerottoli principali sono in bronzo, quelle dei pianerottoli secondari, dei montacarichi e dei montacarichi sono in acciaio inox. Sono azionati da operatori per porte di cabina a tensione variabile e frequenza variabile per un movimento fluido e silenzioso.

Auto

La maggior parte delle vetture ha una portata di 1050 kg (14 passeggeri) e sono rivestite in bronzo con specchi e pavimenti in marmo. I soffitti originali sono stati restaurati e illuminati con piena reflex. Gli infissi della cabina includono doppi pannelli di controllo per facilitarne l'utilizzo ai passeggeri. I moderni display LCD a transistor a film sottile annunciano l'arrivo ad ogni atterraggio e informano sulle attività ad ogni piano.

Specificazioni

  • Wittur SA ha fornito macchine a magneti permanenti (PM) gearless WSG 19.1 e porte automatiche Hydra F60.
  • Le guide a rulli modello A a sei ruote sono state fornite da Elevator Safety Components.
  • Automac SA ha fornito il suo controller elettronico 6600 e i rilevatori di porte a infrarossi Miltihaz MX2170 modello A3.
  • Come inverter è stato utilizzato l'Unidrive SP di Euro Techniques.
  • Sono stati installati il ​​regolatore di velocità modello 207 di Hollister-Whitney e i paracadute di tipo B, modello 480.
  • Sono state utilizzate funi di trazione Seale 8 X 19 +1 Ø 12.7 mm di IPH SAICF
  • I pulsanti BM Macro di DMG SpA adornano la pulsantiera della cabina.
  • Avaxon è stata scelta per i dispositivi elettronici di controllo del carico.
Ascensori2121
Velocità (mp)1.52.51
Interrompe151312
Capacità (kg)75010501000
Potenza motore15.624.59.8

Crediti

  • Titolare: Ministero dell'Economia
  • Direttore del progetto: Arq. Gustavo Fernández
  • Consulente: Ing. Gustavo del Rio
  • Appaltatore del sistema di trasporto: Maldatec SA
  • Direttore del progetto: Ing. Luis C. Maldacena
  • Coordinatore del lavoro: Ing. Gustavo Moreno
  • Sviluppatori ingegneristici: Wittur SA e Maldatec
Tag correlati
Sponsored
Sponsored

Mondo Ascensore | Copertina gennaio 2012

flipbook

Sponsored
Sponsored