Sponsored
Sponsored

Burgberg Meissen, Meissen, Germania

Sponsored

Categoria 6: Ascensori inclinati

presentata da Achim Hütter, Hütter-Aufzüge, GmbH

Meissen si trova a circa 25 km a nord-ovest di Dresda, sulle rive del fiume Elba, nella Germania orientale. Home a circa 30,000, Meissen fu fondata come città tedesca dal re Enrico l'Uccellatore nel 929 ed è home al castello di Albrechtsburg. Costruito tra il 1472 e il 1525, il castello in stile gotico è considerato il primo ad essere utilizzato come residenza reale nel mondo di lingua tedesca. È stato ridecorato nel XIX secolo con una varietà di murales raffiguranti la sua storia sassone. Oggi il castello funge da museo. La cattedrale gotica di Meissen (Meißner Dom) del XIII secolo si trova sulla stessa collina di Albrechtsburg, che offre una vista sul centro storico.

Poiché Albrechtsburg è una delle principali attrazioni turistiche di Meissen, la città ha voluto migliorare l'accessibilità alla collina, che non è facilmente raggiungibile in autobus o in auto. Hütter-Aufzüge GmbH, in collaborazione con Schulitz + Partners Architects e Hundt & Partner Engineering Co., ha progettato e installato con successo un ascensore a trazione inclinata per soddisfare questa esigenza. L'ascensore è dotato di una cabina di vetro, che offre una vista panoramica sulla collina. Quasi senza toccare il castello, l'ascensore si ferma, consentendo ai visitatori di entrare attraverso i merli delle mura del castello, nel tentativo di prevenire l'invasione strutturale del sito storico. Il piano d'appalto della città comprendeva anche un sistema di trasporto, che avrebbe consentito l'accesso al fianco della collina.

Quando si considera l'installazione di un ascensore inclinato, Hütter-Aufzüge ha tenuto conto di quanto segue:

L'importanza di adattarsi ai vincoli architettonici del sito storico

L'implementazione di un nuovo design e componenti chiave

L'uso di sistemi di porte senza fili

Superare le sfide logistiche di lavorare in un'area limitata

Struttura di supporto delle caratteristiche dell'ascensore

La struttura di supporto della rotaia elevata sul cuscinetto inferiore è fissa e i blocchi di supporto inclinati sono montati per lo spostamento in direzione longitudinale. Il supporto a traverse trasversali assorbe le forze orizzontali dovute al carico del vento sull'auto. È stato scelto un sistema a contrappesi per il miglior bilancio energetico.

logistica

Poiché il cantiere circondava una piccola area e le parti dell'ascensore, in particolare la struttura di supporto (lunghe travi ad H), erano costituite da materiale pesante e ingombrante, la logistica è stata una delle principali sfide del progetto.

Sistemi di porte

La struttura dell'edificio ha richiesto l'integrazione di due diversi sistemi di porte, uno per il pianerottolo inferiore e uno per il pianerottolo superiore. Mentre il piano inferiore utilizza un sistema di porte senza fili, il piano superiore è costituito da una porta di cabina standard combinata con una porta a battente guidata da un operatore elettrico industriale.

Atterraggio Superiore

La porta a battente è comandata da un operatore elettrico industriale montato nelle mura del castello. Poiché questa combinazione non è stata costruita prima, non era disponibile un certificato valido per la serratura della porta di piano. L'intero sistema doveva essere progettato da zero per soddisfare i requisiti dell'organismo notificato.

Atterraggio Inferiore

Tipicamente, le porte di cabina e di piano di un ascensore inclinato sono accoppiate ad un sistema meccanico che consente alle porte di cabina di aprire congiuntamente le porte di piano ad ogni piano. Tale sistema prevede un motore e pattino di aggancio per la porta della cabina, mentre le porte di piano vengono impegnate tramite una propria serratura.

Il sistema wireless installato consente alla centrale di controllare sia le porte di cabina che quelle di piano quando si trovano l'una di fronte all'altra senza innesto meccanico. Il sistema consente inoltre la comunicazione tra la cabina e le porte di piano, pur operando con motorizzazione e meccanica indipendenti. Il segnale della centrale arriva però solo alla porta della cabina, come nei sistemi tradizionali.

Una volta arrivato il segnale, la porta della cabina lo trasmette alla porta di piano, che contemporaneamente si apre. Ciò è possibile grazie a due ricevitori/trasmettitori a infrarossi periferici, di piccola scala e resistenti alle intemperie per lo scambio di dati. Per motivi di sicurezza, il sistema di comunicazione isola il motore quando la cabina è in movimento, in particolare quando la cabina non è posizionata davanti alla porta di piano all'interno della zona di sblocco della serratura.

Il sistema di comunicazione è di tipo master/slave bidirezionale e asimmetrico, con la porta di cabina che funge da master e la porta di piano che funge da slave. Il sistema prevede, oltre alla trasmissione bidirezionale e asimmetrica dei segnali di apertura e chiusura, anche i segnali in arrivo da dispositivi di rilevamento ostacoli (come le fotocellule), che funzioneranno in modo sincrono sia sulla porta di cabina che su quella di piano.

L'effetto di spinta al rilevamento di un ostacolo si attiva sia sulle porte di cabina che di piano e richiede la riapertura di entrambe le porte, anche se solo una di esse è coinvolta nel rilevamento dell'ostacolo. Il dispositivo bloccaporta è installato sia sulle porte di cabina che di piano: ciò significa che entrambe le porte non possono essere aperte manualmente senza la chiave opposta.

Sistema di guida del conduttore

Per un trasferimento sicuro di potenza e segnali dalla sala macchine all'auto, è stato utilizzato un sistema di binari conduttori. Lo specialista del settore degli ascensori Conductix ha progettato il sistema per l'uso all'aperto in condizioni gravose. Inoltre, il circuito di sicurezza viene trasferito attraverso le rotaie.

Sistema di sbrinamento

Poiché il sistema è soggetto alla neve e ad altre condizioni atmosferiche, l'auto è resistente alle intemperie, l'impianto elettrico ha una protezione di classe IP54 e il carrello è dotato di un sistema antighiaccio per le rotaie. Un indicatore di temperatura invia segnali al controllo dell'ascensore se la temperatura scende vicino al punto di congelamento. L'ascensore quindi si sposta lentamente su e giù per spruzzare il fluido antigelo sui binari. Inoltre, le spazzole da neve sono montate sul carrello nel caso in cui la neve ne blocchi il percorso. Se nevica o il vento soffia forte, l'ascensore si sposterà nella posizione sicura nella stazione inferiore.

Crediti

  • Costruttore: Città di Meissen
  • Responsabile del progetto: Girona Pergande
  • Architetto: Schulitz & Partner
  • Responsabile del progetto: Claas Schulitz e Philipp Heitger
  • Consulente per ascensori: Hundt & Partner
  • Responsabile del progetto: Jörg Fischer e Olaf Gausmann
  • Progettista e produttore: Hütter-Aufzüge GmbH, Germania
  • Capi progetto: Sarah Reisse, Thomas Growe e Dieter Fehse
  • Principali fornitori: Ziehl-Abegg, Schneider-Controls, SHB e Henning
Tag correlati
Sponsored
Sponsored

Mondo Ascensore | Copertina gennaio 2012

flipbook

Sponsored
Sponsored