Sponsored
Sponsored

Funzionamento di emergenza con azionamenti rigenerativi

Sponsored
Figura 1: unità rigenerativa KEB R6

I sistemi rigenerativi di linea, come l'azionamento rigenerativo KEB R6 (Figura 1), sono diventati opzioni popolari nelle applicazioni degli ascensori negli ultimi anni. Il maggiore utilizzo di motori gearless a magneti permanenti efficienti nei grattacieli e il potenziale di risparmio energetico rendono le unità rigenerative di linea un'opzione interessante. Ciò è particolarmente vero per le applicazioni degli ascensori, poiché il motore funge da generatore per circa la metà del suo utilizzo.

Prima che fossero disponibili gli azionamenti rigenerativi, l'energia rigenerata in eccesso dal motore veniva dissipata attraverso una resistenza di frenatura. Sebbene questo metodo di trasferimento dell'energia sia semplice, tutta l'energia in eccesso viene trasformata in calore, il che può aumentare i costi di raffreddamento della sala macchine. Prendendo l'energia in eccesso e restituendola alla linea, i proprietari e gli operatori degli edifici possono risparmiare denaro, rendendo i loro edifici più efficienti dal punto di vista energetico. A seconda dell'applicazione, i sistemi rigenerativi di linea possono ripagarsi da soli in appena due anni.

I sistemi rigenerativi sono relativamente facili da installare e, una volta impostati correttamente, funzionano senza problemi. Possono essere posizionati proprio accanto all'azionamento dell'ascensore nel pannello di controllo e funzionano con tutti gli altri componenti del pannello.

Alcuni edifici, come ospedali, infermieri homes e complessi di appartamenti, possono richiedere il funzionamento di emergenza durante un'interruzione. In genere, ciò si ottiene con un generatore di backup o un gruppo di continuità (UPS). Gli azionamenti rigenerativi possono rigenerarsi su un generatore durante il funzionamento con alimentazione di emergenza, supponendo che vi sia un carico sufficiente per consumare l'energia, ma gli edifici che si affidano a un'unità UPS per il backup dell'alimentazione di emergenza rappresentano una situazione opportuna per gli azionamenti rigenerativi.

L'UPS è, essenzialmente, una grande batteria CC che fornisce alimentazione di emergenza all'ascensore e al controller in caso di interruzione di corrente. La rigenerazione dell'alimentazione CA su un UPS attivo non è un'opzione, poiché la rigenerazione sull'alimentazione CC potrebbe causare danni. Per utilizzare in sicurezza un'unità rigenerativa in questo tipo di applicazione, l'unità rigenerativa deve essere disabilitata per impedire il flusso di alimentazione CA all'unità UPS. La Figura 2 mostra come può essere implementata questa configurazione.

Con questa configurazione, il drive rigenerativo può essere disabilitato facendo aprire un contatto di relè il segnale di abilitazione mentre l'UPS è attivato. Inoltre, un altro contatto relè può attivare un ingresso programmato come condizione di guasto esterno per prevenire ulteriormente la modulazione da parte dell'azionamento rigenerativo. Questa configurazione presenta una ridondanza a doppio livello che garantisce che l'unità rigenerativa rimanga in uno stato "passivo" e non moduli/rigeneri nuovamente all'unità UPS. L'azionamento continua a fungere da raddrizzatore, tuttavia, anche senza il segnale di abilitazione, fornendo all'unità di azionamento di continuare ad azionare il motore.

L'energia rigenerata prodotta dal motore (es. cabina vuota su) può essere dissipata tramite una resistenza di frenatura sull'unità di azionamento a frequenza variabile (VFD) durante il funzionamento dell'UPS. In condizioni di funzionamento normale, non è necessario alcun contattore per disattivare la resistenza di frenatura, poiché l'azionamento rigenerativo generalmente inizia la modulazione a un livello di attivazione del bus CC inferiore rispetto al livello di attivazione del transistor di frenatura; ad esempio, il 103% di VDC inattivo rispetto a 760 VDC. L'utilizzo di questa configurazione garantisce che l'unità rigenerativa funzioni in modo sicuro con l'unità UPS in una situazione di alimentazione di emergenza.

Poiché le altezze degli edifici continuano ad aumentare e con l'efficienza energetica che gioca un ruolo più importante nei progetti di nuova costruzione e ammodernamento, i sistemi di rigenerazione delle linee continueranno a svolgere un ruolo importante. Gli azionamenti rigenerativi in ​​grado di funzionare con generatori di alimentazione di emergenza e unità UPS offrono ai proprietari di edifici flessibilità nella scelta del giusto sistema di backup dell'alimentazione di emergenza per le loro applicazioni.

Figura 2: Schema di cablaggio dell'UPS con un'unità rigenerativa KEB R6 e un'unità di azionamento VFD: (1) unità UPS, (2) fusibile di linea UL Class J, (3) filtro EMI (opzionale), (4) induttanza rigenerativa (il filtro armonico può essere utilizzato come sostituto), (5) R6 rigenerativo (6) unità di azionamento VFD, (7) motore, (8) resistenza di frenatura e (9) collegamenti di controllo rigenerativo R6
Tag correlati
Sponsored
Sponsored

Mondo Ascensore | Copertina novembre 2017

flipbook

Sponsored

Mondo Ascensore | Copertina novembre 2017

flipbook

Sponsored