Sponsored
Sponsored

Expoelevador 2014

Sponsored
San Paolo ha ospitato il quinto Expelevador (foto di Marcosleal).

Le aziende brasiliane e argentine vedono la concorrenza della Cina mentre l'expo continua a crescere.

Il 12-13 agosto, il Centro de Exposicões Imigrantes di San Paolo, in Brasile, ha ospitato la quinta edizione della mostra dedicata all'industria del trasporto verticale in Sud America. Ha riunito più espositori che hanno presentato prodotti aggiornati in stand attraenti. I 6,000 partecipanti erano principalmente brasiliani, seguiti da argentini e altri provenienti da America Latina, Europa e Cina.

Cardoso Almeida Eventos è stato l'organizzatore del quinto Expoelevador, uno spettacolo che Edilberto Almeida e la sua Editora World Press hanno iniziato silenziosamente nel 2006. I partecipanti ripetuti lo hanno visto crescere anno dopo anno. Quest'anno, molti dei 126 stand erano più grandi, presentavano decorazioni di alta qualità e mostravano un'ampia collezione di prodotti. Gli espositori erano per lo più aziende indipendenti brasiliane e tutti erano produttori di ascensori, produttori di componenti o fornitori.

Expoelevador si è tenuto in due giorni, invece di tre. Alcuni hanno ritenuto che fosse una buona idea abbreviarlo, ma altri hanno perso il trio di giorni che hanno fornito più tempo e opportunità per incontrare persone e discutere di affari. Tuttavia, poiché non c'è stata alcuna cerimonia di apertura, né attività parallele relative al trasporto verticale, il tuo giornalista ritiene che ci sia stato abbastanza tempo a disposizione.

Presenza cinese

Notevole la partecipazione delle aziende cinesi. I loro stand seguivano lo stile consueto: i più importanti avevano stand spaziosi e lussuosi e quelli più piccoli esponevano i loro prodotti in stand standard, simili, organizzati in lunghe file. La loro enfasi sulla ricerca di nuovi mercati è aiutata dal fatto che non hanno bisogno di un visto per recarsi in Brasile. Questo è un vantaggio per i visitatori cinesi, come non è sempre il caso per gli europei.

La commercializzazione dei prodotti cinesi in America Latina è un fatto che non può essere ignorato o prevenuto. Deve essere affrontato con più produzione e migliore qualità e prezzi.

Presenza argentina

Cámara de Ascensores y Afines de la República Argentina (CAA) era presente con la sua rivista, Subir & Bajar, come sempre. Quest'anno, la novità di CAA è stata la divulgazione della sua associazione con ELEVATOR WORLD per una migliore copertura nei paesi dell'America Latina e in altri in cui si parla spagnolo (EW, febbraio 2014).

I produttori di ascensori e componenti argentini raggruppati a Cámara Argentina de Fabricantes de Ascensores y sus Componentes occupavano entrambi i lati di un corridoio sponsorizzato dal governo nazionale argentino e dalla sua Fondazione ExportAR. Nel 2014, anche l'Instituto Tecnológico para el Estudio y Enseñanza del Ascensor - un nuovo istituto dedicato all'insegnamento della tecnologia degli ascensori - ha avuto un posto lungo il corridoio.

È importante sottolineare la qualità e la varietà dei prodotti presentati dalle aziende argentine che dimostrano la forza dell'industria degli ascensori in quel paese. Alcuni stanno esplorando il mercato brasiliano e altri paesi dell'America Latina. In particolare, Ascensores Servas SA, Coelpla Sudamericana SA e Wittur SA hanno presentato i nuovi prodotti nei propri stand. Gli altri nella navata argentina erano E. Company SA, CF Control SRL, Famac SRL, Mizzau SA, Matricería HA, Wilcox e ADSUR SA.

AEM

Le società di ascensori indipendenti con sede in Argentina e Brasile hanno unito gli sforzi nel 2013 come Asociación de Elevadores del Mercosur (AEM) per competere in modo più favorevole con le società multinazionali e cinesi. Ritengono che questo difenda l'industrializzazione e gli interessi del blocco commerciale del Mercosur. AEM ha ritenuto che Expoelevador fosse un luogo appropriato per presentare AEM alla comunità degli ascensori brasiliana/argentina.

L'imprenditore brasiliano Fabio Becker Aranha ha sottolineato che le aziende di trasporto verticale brasiliane possono imparare molto dalle loro controparti argentine grazie alle numerose aziende argentine indipendenti. Anche se il Brasile è un mercato più grande, c'è una grande concentrazione di aziende multinazionali nel settore. Aranha ha apprezzato la qualità e la lunga storia delle associazioni di ascensori argentine. Ha inoltre annunciato l'apertura del sito www.ascensoresmercosur.org, in spagnolo e portoghese.

Rafael Cala, il rappresentante argentino di AEM, è stato molto soddisfatto dello spettacolo e ha spiegato che le società associate ad AEM cercano di proteggere i produttori del settore degli ascensori dalla concorrenza sleale di altri paesi in cui il settore potrebbe essere sovvenzionato.

Conclusione

Grazie ai buoni risultati di Expoelevador 2014, si prevede che la manifestazione continuerà a fare progressi.

L'acquerello che è il Brasile

Il Brasile, come descritto nella famosa canzone di João Gilberto “Aquarela do Brasil (Acquerello brasiliano),” è una tavolozza colorata di paesaggi, persone e cultura. Il Brasile è diventato un paese ricco e progressista negli ultimi anni ed è membro del blocco BRICS, insieme a Russia, India, Cina e Sudafrica.

La flotta portoghese arrivò in Brasile nel 1500 e, dopo alcuni secoli, Giovanni VI del Portogallo elevò la colonia portoghese allo status di regno sovrano unificato con il Portogallo. Suo figlio, l'imperatore Dom Pedro I, dichiarò l'indipendenza del paese il 7 settembre 1822, venendo nominato primo imperatore del Brasile. La tratta degli schiavi fu essenziale per l'economia fino alla sua totale abolizione nel 1888.

Il paese ha una grande classe inferiore e i potenti fazendeiros (proprietari terrieri), con aree piuttosto piccole per l'agricoltura e risorse naturali non sfruttate. Le sue linee guida economiche a lungo termine si basano sullo sviluppo biotecnologico che ottiene doppi raccolti in aree con un clima ostile, il supporto della scienza dura e della tecnologia all'avanguardia, programmi sociali, sfruttamento minerario e dei giacimenti petroliferi. Questi hanno contribuito all'aumento sostenuto della classe media e ad un aumento del benessere generale. Tuttavia, c'è molto da fare per gli oltre 200 milioni di abitanti del Brasile.

Per quanto riguarda l'industria del trasporto verticale, il Brasile ha avuto potenti società nazionali di ascensori durante il 20 ° secolo, Ascensores Atlas e Ascensores Sûr che dominavano il mercato. Ma, nel 1999, entrambe le società furono acquisite rispettivamente dalla multinazionale Schindler e ThyssenKrupp, capovolgendo il mercato. Ora, con il rilancio delle società di ascensori indipendenti, il Brasile guarda all'Argentina per imparare dal suo settore degli ascensori.

Tag correlati
Sponsored
Sponsored

Direttore Subir e Bajar

Mondo Ascensore | Copertina novembre 2014

flipbook

Sponsored

Mondo Ascensore | Copertina novembre 2014

flipbook

Sponsored