Sponsored
Sponsored

Fa caldo qui?

Sponsored

Ricordi che di recente ho detto che ELEVATOR WORLD cerca regolarmente di misurare la temperatura del settore? È un problema predittivo per noi, costantemente alla ricerca di ciò che è caldo e ciò che non lo è. Lo facciamo intervistando i leader del settore, esaminando il nostro comitato consultivo, partecipando a eventi del settore, leggendo riviste di costruzione e pubblicazioni sorelle e persino guardando gli skyline mentre viaggiamo. Da tutti questi punti di interesse, percepiamo che l'industria sta prendendo piede. Sono stato a Manhattan, New York, per un breve periodo questo mese per vedere mia nipote ballare e ho trovato il Lincoln Center circondato da gru. Anche il vicino New Jersey sta crescendo. Secondo FMI, un consulente del settore dell'ingegneria e delle costruzioni, nel 7 si prevede una crescita cautamente ottimista del 2014%. Questo è ancora inferiore a quanto tutti vorremmo, ma con l'espansione dell'e-commerce, la crescita del mattone e della malta crescerà a un ritmo più lento. Le strutture sanitarie e di trasporto cresceranno più di quelle commerciali, residenziali ed educative.

Quando Elevator World, Inc. ha tenuto la sua assemblea generale annuale a maggio, abbiamo chiesto a tutti i nostri direttori un feedback sugli affari nella loro area del mondo. Negli Stati Uniti, c'è stato un accordo sul fatto che i sindacati e i negozi di merito sono entrambi occupati e hanno difficoltà a trovare tecnici qualificati. La modernizzazione precede le nuove vendite e gli OEM stanno creando pacchetti di modernizzazione per competere con gli indipendenti. In Europa, la vista era diversa da paese a paese. È stato notato che il mercato italiano è ancora in calo, mentre la Germania sta andando abbastanza bene.

La necessità di istruzione è stata menzionata in ogni settore industriale discusso. Un effetto della lunga recessione globale è stato che un gran numero di tecnici degli ascensori alla fine è andato in pensione e ha creato un "svuotamento di esperienza" che stiamo appena iniziando a notare. Ora che il business sta tornando, c'è un grande bisogno di trasferimento di formazione ed esperienza pratica. Non è un processo che avviene in fretta e ogni associazione sta lavorando sulla questione.

Anche la partecipazione agli eventi del settore e la longevità dell'associazione sono una buona misura della forza del settore. In questo numero, riportiamo tre eventi associativi: la Canadian Elevator Contractors Association (CECA), l'International Association of Elevator Consultants (IAEC) e la Elevator Conference of New York (ECNY). Sia le fiere CECA che ECNY hanno registrato un'affluenza record di stand quest'anno; in quest'ultimo, l'aumento dello spazio a pavimento è stato rapidamente utilizzato. All'IAEC, i consulenti hanno goduto del loro 25° forum annuale, che è stato ben frequentato e ha incluso un 8 ore. Corso di formazione continua NAESA International QEI e un esame di aggiornamento QEI durante la settimana. Un'altra associazione, la National Elevator Industry Inc.(NEII®), ha celebrato i 100 anni di servizio al settore.

L'argomento principale di questo mese è "Ascensori e componenti idraulici". Due riflettori aziendali brillano su Traditional Lift Products, un'azienda di 15 anni con sede a Liverpool, nel Regno Unito, e ALGI, un'azienda tedesca che opera da oltre cinque decenni. Il nostro storico e corrispondente Dr. Lee Gray scrive del riemergere dell'ascensore idraulico alla fine del XX secolo come soluzione praticabile per applicazioni a pochi piani. Gray nota che un'altra invenzione all'inizio del XX secolo, l'automobile, ha favorito il ritorno del moderno ascensore idraulico. L'ultimo articolo incentrato sull'argomento riguarda gli ascensori della Pennsylvania State University e la loro conversione da fluido oleoidraulico a fluido a base di soia sicuro per l'ambiente.

Mentre Elevator World si sforza di integrare nuove partnership in Turchia, Sud America, Cina e India, vediamo altri fare lo stesso. La nostra storia di copertina questo mese è sulla Landmark Tower ad Abu Dhabi, un progetto in cui i giocatori hanno attraversato il mondo dagli Stati Uniti, al Regno Unito, al Giappone e altro ancora. Gli ascensori, di ETA Melco, sono tra i più veloci della regione e utilizzano la spedizione a destinazione per accelerare i viaggiatori verso l'alto. Un'altra caratteristica, "Coming to America", all'Owensboro Convention Center in Kentucky, ha unito l'Abell Elevator con sede negli Stati Uniti e l'Anlev di Hong Kong per un progetto straordinario. Come è successo - un incontro casuale a una Convenzione NAEC - sostiene l'integrazione globale e fare nuove amicizie in luoghi familiari.

In un numero così completo, siamo stati entusiasti di ottenere un'intervista con il CEO di ThyssenKrupp Elevator, Andreas Schierenbeck, che sta correndo a tutta velocità da soli 18 mesi nella sua posizione. Egli osserva: “Una delle principali sfide che l'industria degli ascensori deve affrontare è la ricerca di essere i più veloci, a volte a scapito del comfort dei passeggeri. Abbiamo bisogno", ha detto, "di trovare altre soluzioni". E così, la temperatura nel nostro settore continua a salire con altre domande: come educare i tanti dipendenti necessari, in modo rapido e sicuro? Come integriamo i partner globali per edifici migliori? Come possiamo spostare più persone più in alto nel comfort? Le migliori menti del settore stanno lavorando alle risposte.  

Tag correlati
Sponsored
Sponsored

Editor ed editore di Elevator World

Mondo Ascensore | Copertina di luglio 2014

flipbook

Sponsored
Sponsored