Sponsored
Sponsored

ISO 25745 bypassa VDI 4707 come standard per le misurazioni EPC

Sponsored
Liftinstituut esegue misurazioni dell'energia negli stabilimenti di Orona

di Koos van Lindenberg

Da quando Liftinstituut ha effettuato la sua prima misurazione dell'energia sugli ascensori nel 2009, gli standard basati su come vengono eseguite queste misurazioni sono stati ulteriormente sviluppati, con ISO 25745 che assume sempre più il ruolo di VDI 4707-1. I clienti impongono sempre più richieste sul consumo energetico degli ascensori. Vogliono la garanzia che anche le società di ascensori forniscano le riduzioni di energia concordate. Liftinstituut contribuisce a ciò rendendo dimostrabili le prestazioni energetiche degli ascensori utilizzando misurazioni avanzate per produrre un rapporto dettagliato per un certificato di prestazione energetica (EPC) e un'etichetta energetica per dimostrare un impegno per la sostenibilità.

Misurazione durante l'installazione

Il consumo energetico di un ascensore dipende dalle circostanze strutturali, dalle modalità di installazione e dalla natura dell'uso. Pertanto, Liftinstituut misura il consumo energetico dell'ascensore dopo che il fornitore lo ha installato, sia durante il funzionamento che in "modalità standby". Questa misurazione e certificazione è — erroneamente — spesso indicata come certificazione di tipo, un risultato che si applica a ogni ascensore di quel tipo. La norma non lascia alcuno spazio per questo, poiché un ascensore è una combinazione di componenti e il consumo di energia è codipendente dal modo di montaggio e impostazione. Ben diverso nel caso di un frigorifero o di una lavatrice, dove una misurazione energetica di un campione caratteristico del tipo sarà rappresentativa di un'intera serie.

Standardizzazione

Quando ha iniziato le sue misurazioni energetiche, Liftinstituut ha utilizzato la linea guida VDI 4707-1 accettata a livello internazionale. Inoltre, la prima parte della norma EN ISO 25745 – Prestazioni energetiche di ascensori, scale mobili e marciapiedi mobili è stata resa disponibile entro la metà del 2012. Questa norma si riferisce alle misurazioni, ma all'epoca era ancora piuttosto generale. Ad esempio, questo standard non prevedeva ancora un'etichetta energetica, cosa che il mercato chiedeva specificamente, nella sua prima iterazione. Di conseguenza, l'uso di questo standard è rimasto limitato. Solo quando le parti due e tre della EN ISO 25745 sono diventate disponibili nel 2015, l'interesse per l'applicazione di questo standard ha iniziato a crescere. Questi standard sono stati pubblicati come EN ISO 25745 Parte 2 - Calcolo e classificazione energetica per ascensori (ascensori) e Parte 3 – Calcolo Energetico e Classificazione di Scale Mobili e Tappeti Mobili.

Consumo energetico e durata della vita

Willem Kasteleijn, product manager per Ascensori presso Liftinstituut, è positivo riguardo ai suddetti sviluppi negli standard, sebbene ritenga che siano particolarmente mirati al consumo energetico e che ci siano pochi riferimenti al rapporto con la durata della vita. Naturalmente, un ascensore a fune è il più efficiente dal punto di vista energetico, ma, afferma, il risparmio energetico non deve essere effettuato a scapito della durata di vita di un ascensore e dei suoi componenti. Pertanto, è importante prendere in considerazione l'applicazione prevista quando si seleziona un ascensore. Gli ascensori possono avere un utilizzo ridotto e un carico nominale elevato, ad esempio, dove un'unità idraulica può offrire una soluzione sostenibile pur mantenendo un consumo energetico accettabile.

Cosa viene misurato?

Impianti di risalita

Nel caso degli ascensori, il consumo di energia viene misurato dopo essere stati fermi per 5 min. e ancora dopo una corsa in salita, apertura e chiusura delle porte e una corsa in discesa. Nella norma EN ISO 25745-2, viene eseguita una misurazione aggiuntiva della potenza di standby dopo che un ascensore è rimasto fermo per 30 min. Lo scopo di questa misurazione aggiuntiva è quello di ottenere una migliore comprensione dell'effetto dell'arresto a lungo termine sul consumo di energia dell'ascensore, dove l'installazione è data 30 min. per passare all'impostazione di standby più efficiente dal punto di vista energetico. Inoltre, la EN ISO 25745-2 descrive un 24 ore. metodo di misurazione, fornendo un quadro realistico specifico per ascensori dotati di un sistema di accumulo di energia (batteria).

Scale mobili e marciapiedi mobili

Nelle scale mobili e nei tappeti mobili esistenti, le misurazioni si basano sul carico zero (quando "vuoto" e non in uso). Tuttavia, è un prerequisito che la scala mobile/il marciapiede mobile si sia "riscaldata" per almeno mezz'ora prima della misurazione. Per le nuove scale mobili, esiste un requisito aggiuntivo che deve aver avuto almeno 1,000 ore. in uso prima della misurazione. Le misure per scale e tappeti mobili sono legate alle caratteristiche di questi impianti, come pendenza angolare, larghezza dei pallet e altezza di marcia. Successivamente, questi valori di riferimento vengono confrontati con il consumo misurato, determinando l'etichetta energetica finale. La posizione del marciapiede o della scala mobile e le circostanze di utilizzo, quindi, non giocano un ruolo nella determinazione dell'etichetta energetica, mentre ciò ha un impatto sulla misurazione del consumo energetico degli ascensori.

Esperienze

Nel corso degli anni, Liftinstituut ha effettuato molte misurazioni energetiche e ha rilasciato di conseguenza molti certificati EPC. Kasteleijn è stato coinvolto in molte di queste misurazioni e ha notato che la misurazione del consumo energetico delle scale mobili e dei marciapiedi mobili è in aumento. Lui spiega:

“Liftinstituut ha acquisito molta esperienza nella misurazione del consumo energetico e nella determinazione delle etichette energetiche di tutti questi impianti in conformità con la norma EN ISO 25745. Esempi di misurazioni effettuate sulle scale mobili includono le misurazioni dell'energia effettuate sulle scale mobili sulla linea nord-sud "metropolitana di Amsterdam."

Misurazione indipendente dell'importanza

Kasteleijn spiega che i clienti credono che sia importante che un organismo che opera in modo indipendente esegua tutte le misurazioni dell'energia. Lui continua:

“In molti casi, la prima misurazione non fornisce ancora il risultato desiderato. Questo ha spesso a che fare con impostazioni di installazione specifiche che non sono ancora ottimali. Poiché misuriamo in tempo reale, l'installatore può ottimizzare immediatamente le impostazioni per ottenere un consumo energetico ottimale. Questo porta spesso a una migliore etichetta energetica”.

Certificazione EPC in relazione a BREEAM

Liftinstituut si occupa anche della certificazione EPC in relazione al marchio di sostenibilità Building Research Establishment Environmental Assessment Method (BREEAM) per gli edifici. Kasteleijn spiega:

“Per i nuovi edifici, i due punti di credito che possono essere acquisiti all'interno del certificato BREEAM per gli ascensori ad alta efficienza energetica sono dimostrati dal nostro certificato EPC. Per il primo punto da acquisire, i requisiti minimi sono l'etichetta C per un montacarichi e l'etichetta D per un ascensore in stand-by. Il secondo punto di credito viene acquisito dall'etichetta B per un montacarichi e dall'etichetta C per un ascensore in stand-by come minimo, in base a VDI 4707-1. Liftinstituut ha proposto di rendere i punti da acquisire con BREEAM — in uso, dimostrabili con l'etichetta energetica C per l'intero ascensore, come misurato in base alla norma EN ISO 25745-2. Da allora questa proposta è stata adottata. L'aspettativa è che questo sarà adottato anche per BREEAM NL — nuova costruzione.

“Per scale mobili e marciapiedi mobili, l'utilizzo di BREEAM è stato da allora allineato alla norma EN ISO 25745-3. Una scala mobile guadagna i punti di credito BREEAM con un'etichetta energetica C o superiore. Sfortunatamente, per BREEAM NL — nuova costruzione, i vecchi criteri per le scale mobili efficienti dal punto di vista energetico sono ancora in vigore. In pratica, questi criteri si sono rivelati difficili da verificare. Ci aspettiamo che presto anche BREEAM NL — la nuova costruzione sarà allineata a questo standard ISO”.

Modernizzazione

Quando un ascensore viene modernizzato, non sempre viene presa in considerazione una misurazione dell'energia, anche se sarebbe una grande opportunità per farlo. Kasteleijn elabora:

“I produttori potrebbero prestare maggiore attenzione a questo includendo un calcolo per una misurazione dell'energia prima e dopo l'esecuzione di un ammodernamento nella loro offerta o offerta, ovviamente da eseguire da un organismo indipendente come Liftinstituut. In questo modo, possono dimostrare che un investimento in questo può essere conveniente e può essere recuperato in tempi relativamente brevi con il risparmio energetico ottenuto".

Tag correlati
Sponsored
Sponsored
Sponsored
Sponsored