Sponsored
Sponsored

I marciapiedi mobili di Jamarat

Sponsored

ThyssenKrupp Elevator offre trasporti affidabili a Mina, in Arabia Saudita, nonostante un programma serrato.

Jamarat è un ponte pedonale a Mina, in Arabia Saudita. Costruito nel 1963 e ampliato più volte, è uno dei luoghi chiave lungo il percorso dell'Hajj, un pellegrinaggio islamico che si svolge una volta all'anno. Quest'anno, le date per l'Hajj cadono dal 20 al 25 settembre. Nel 2006 il vecchio ponte è stato demolito e sostituito con uno nuovo a più livelli. I musulmani lanciano sette pietre contro tre pilastri del ponte durante la simbolica cerimonia della “Lapidazione del Diavolo”.

ThyssenKrupp Elevator ha installato 46 marciapiedi mobili nei quattro tunnel pedonali di Jamarat, progettati per ospitare centinaia di migliaia di pellegrini. Insieme, i 30 marciapiedi mobili da 40 m e 16 da 50 m coprono una distanza di 2 km.

L'esecuzione del progetto in sé è stata una battaglia in salita. Anche se l'installazione è iniziata nel luglio 2013, i tunnel del tapis roulant dovevano essere aperti al pubblico in tempo per l'Hajj dell'ottobre dello stesso anno. Inoltre, l'installazione è avvenuta durante il mese del Ramadan, il mese sacro del digiuno dell'Islam, quindi quasi l'80% del lavoro si è svolto di notte.

Anche il team di installazione ha dovuto affrontare condizioni difficili del sito. Ciò ha comportato lo spostamento dei segmenti di tapis roulant dall'area di stoccaggio a circa 15 km di distanza dal sito di installazione. Il team ha dovuto attendere che l'appaltatore principale, Saudi Bin Laden Group, terminasse le opere civili circostanti, che erano state ritardate a causa del completamento dello scavo del tunnel. Ciò, a sua volta, ha significato che ThyssenKrupp Elevator ha avuto un periodo di installazione ridotto, ricevendo nel contempo continue pressioni dal Ministero degli affari municipali e rurali affinché l'attrezzatura fosse installata e pronta per l'Hajj.

ThyssenKrupp Elevator Egypt ha assistito ThyssenKrupp Elevator Saudi nell'installazione, perché solo i tecnici musulmani potevano entrare alla Mecca. I 46 marciapiedi mobili sono stati testati e messi in servizio appena due settimane prima dell'Hajj. Durante l'Hajj di 10 giorni, più di cinque milioni di pellegrini hanno utilizzato i marciapiedi mobili che hanno funzionato 24 ore su XNUMX. un giorno senza guasti tecnici. ThyssenKrupp Elevator ha ricevuto una nota di ringraziamento dal consulente, Dar Al Handasah, per l'alta qualità dei servizi forniti.

Tag correlati
Sponsored
Sponsored

Mondo Ascensore | Copertina settembre 2015

flipbook

Sponsored

Mondo Ascensore | Copertina settembre 2015

flipbook

Sponsored