Sponsored
Sponsored

NAEC in Brasile

Sponsored
Fábio Aranha dà il benvenuto al pubblico.

L'organizzazione statunitense conduce una conferenza internazionale sulla gestione della manutenzione degli ascensori.

L'Asociación de Ingeniería Mecánica e Industrial de Minas Gerais (Associazione di Ingegneria Meccanica e Industriale di Minas Gerais [ABEMEC-MG]) ha organizzato una conferenza tenuta dai rappresentanti della National Association of Elevator Contractors (NAEC) su CREA-MG (Consiglio Regionale di Ingegneria e Agronomia of Minas Gerais) a Belo Horizonte, Brasile, il 14 maggio. Gli obiettivi principali erano discutere le pratiche moderne nella gestione degli ascensori e scambiare conoscenze ed esperienze tra professionisti nel settore del trasporto verticale.

Il convegno è stato aperto dal Presidente di ABEMEC-MG Ing. Ronaldo Bandeira e l'organizzatore dell'ABEMEC-MG Fábio Aranha. NAEC era rappresentata dal suo presidente, Brian Farley, che è anche il CEO di Hudson Elevator Group. Era accompagnato da Teresa Witham, direttore esecutivo dell'associazione. Witham ha descritto l'organizzazione, i comitati ei servizi per i membri della NAEC. Ha quindi reso un rapporto dettagliato sull'industria americana degli ascensori. Infine, ha sottolineato l'importanza dell'istruzione, in particolare attraverso i programmi NAEC Certified Elevator Technician (CET®) Certified Accessibility e Private-Residence Lift Technician (CAT®). Negli Stati Uniti, 22 enti statali per le licenze riconoscono questi certificati per i rinnovi.

Farley, che è anche coinvolto nella produzione di ascensori speciali, è stato il secondo oratore. Ha ricordato gli inizi dell'associazione 65 anni fa, quando molte aziende operavano individualmente nei mercati di produzione, installazione e manutenzione. Ha sottolineato:

“Quando vedo l'interesse per gli ascensori qui, ricordo quando, nel mio paese, è stata creata un'organizzazione per scambiare informazioni e tecnologia per produrre ascensori migliori per tutti. Dobbiamo produrre ascensori sicuri, assicurarci che ricevano un'adeguata manutenzione e che dureranno nel tempo. Abbiamo una responsabilità sociale, perché siamo responsabili della vita degli utenti”.

Farley ha anche indicato l'importanza della sicurezza dei tecnici, sottolineando la prevenzione degli infortuni e la formazione dei meccanici. Parlando per esperienza del suo home mercato di New York City (NYC), ha dichiarato: “A New York, se c'è un incidente, abbiamo un problema. Se sono due abbiamo un problema serio, se sono tre l'azienda è fuori mercato". In seguito, ha spiegato l'importanza dei consulenti e il loro recente ruolo nell'assunzione di alcune ispezioni di ascensori.

Farley ha anche spiegato come la firma di un contratto con una società indipendente abbia vantaggi a vantaggio del cliente. Ha analizzato:

“Nel mio caso, un meccanico di ascensori è responsabile di circa 100 unità. Nelle grandi aziende i tecnici entrano ed escono di corsa dall'edificio, perché devono occuparsi di 1,800-2,000 ascensori. Mantenere i nostri clienti è un processo che richiede anni, quindi dobbiamo dedicare 30-60 minuti al mese alla manutenzione dei loro ascensori".

Witham ha detto di essere rimasta colpita dalle domande approfondite poste dai partecipanti. Ha detto che è evidente che i membri del settore sono concentrati sul miglioramento della qualità delle loro attrezzature e servizi. Farley è ottimista anche sulle potenzialità del mercato brasiliano: “Spero di vedere la crescita di questo settore. Il mondo sta diventando più piccolo, nella misura in cui le persone con interessi comuni condividono le informazioni”.  

Tag correlati
Sponsored
Sponsored

Direttore Subir e Bajar

Mondo Ascensore | Copertina settembre 2015

flipbook

Sponsored

Mondo Ascensore | Copertina settembre 2015

flipbook

Sponsored