Sponsored
Sponsored

L'uso degli ascensori negli uffici in ambienti a distanziamento sociale

Sponsored

È necessario adottare una serie di misure per garantire la sicurezza personale.

parole chiave: COVID-19, distanziamento sociale, ottimizzazione, gestione del traffico, capacità della lobby, tempi di attesa

Abstract: Questo documento affronta la potenziale capacità di sollevamento rimanente per i grattacieli degli uffici quando si limita il numero di passeggeri per auto a soli due a causa delle restrizioni sul distanziamento sociale nell'era COVID-19. Descrive una serie di misure che devono essere prese per garantire la sicurezza personale e una distanza sufficiente, vale a dire eliminando il traffico di attraversamento e ottimizzando il potenziale utilizzo del sistema di sollevamento. Sia il tempo di attesa che la capacità della lobby possono essere decisivi nella ricerca dell'optimum. Senza misure adeguate, può essere servito solo il 20-30% circa della popolazione originaria. Con misure importanti e riducendo con successo i flussi di punta, la nuova popolazione massima può essere aumentata a circa il 40-60%, o la popolazione originale.

Introduzione

Nella primavera del 2020, la maggior parte degli edifici per uffici è stata temporaneamente abbandonata a causa dei blocchi nazionali derivanti dalla pandemia globale. Per evitare un'ulteriore diffusione in ambienti di lavoro affollati, da allora la maggior parte degli impiegati lavora da home e non hanno potuto visitare i loro uffici su base giornaliera. Dall'estate del 2020, la maggior parte dei paesi ha gradualmente allentato le restrizioni per le attività all'aperto, ma continua a trattenere le attività al chiuso con grandi densità di persone in aree con capacità di ventilazione forse insufficiente. Nella maggior parte degli edifici pubblici, è necessario mantenere una distanza sociale di 1.5-2.0 m tra gli individui e la maggior parte delle aziende trasferisce queste restrizioni nei propri uffici per ridurre al minimo il rischio di un'epidemia tra il personale. Oltre alla significativa riduzione della capienza del piano in termini di scrivanie utilizzabili, le norme sul distanziamento sociale riducono anche la capienza pratica di ascensori, scale, corridoi e atri. Questo documento offre una panoramica dei risultati di diversi studi sugli ascensori che sono stati eseguiti per edifici per uffici esistenti per determinare i limiti e i punti di attenzione dovuti al distanziamento sociale negli ascensori e negli atri degli ascensori.

Profilo demografico

Diversi studi sugli edifici hanno rilevato che le restrizioni sul distanziamento sociale negli uffici possono comportare una significativa riduzione delle scrivanie disponibili e dei servizi di supporto. La popolazione che può effettivamente tornare a lavorare in sicurezza all'interno delle nuove impostazioni sembra essere compresa tra il 50 e il 65% della popolazione originale, a seconda del tipo di ufficio, della disposizione dell'edificio e dei suoi piani e della densità dei piani degli uffici originali. Maggiore era la densità originaria di scrivanie per superficie (una scrivania per 6-8 m2 superficie netta non è raro negli uffici open space al giorno d'oggi), maggiore sarà il fattore di riduzione della densità. Il numero dipende molto dalla disposizione e dall'orientamento dei gruppi di scrivanie per piano: quante scrivanie per gruppo possono essere utilizzate in sicurezza? Questi cluster possono essere spostati o riorganizzati per fornire più distanza? Ci sono angoli dell'area uffici che devono essere chiusi per evitare deadlock e facilitare i flussi di traffico a senso unico? Dipende anche molto da quanto il proprietario/datore di lavoro è disposto a investire per modificare temporaneamente il layout e fornire misure di sicurezza, come schermi protettivi o cicli di pulizia/disinfezione aggiuntivi. Inoltre, in alcuni casi, la disposizione dei servizi generali, come ristoranti, servizi igienici, guardaroba e dispense, fornisce un massimo su un piano o addirittura su una scala dell'edificio oltre alle limitazioni locali. La ridotta disponibilità di scale potrebbe limitare la popolazione a causa delle implicazioni per la sicurezza in caso di evacuazione. E poi c'è il problema della capacità di sollevamento residua, che riduce ulteriormente la popolazione massima di ritorno.

Capacità dell'ascensore e della hall

Ci sono due ragioni principali per cui la capacità di trasporto del sistema di ascensore originale diminuirà in modo significativo in un ambiente di ufficio a distanza sociale:

  • Riduzione del carico massimo della cabina a non più di 2-3 persone per cabina, riducendo così la fondamentale capacità di trasporto dell'impianto ascensore;
  • Riduzione della capacità della hall per le persone in attesa a causa della perdita della densità massima e/o della perdita dell'area di attesa a causa della nuova necessità di corridoi di traffico.

Rispetto al normale carico di auto nei comuni ascensori da 1,275-1,800 kg negli edifici per uffici, la perdita di capacità in una cabina a causa del distanziamento sociale può arrivare fino al 75-90%. Si tratta di un'enorme diminuzione della capacità di trasporto rispetto al progetto originale. Fortunatamente, ci sono circostanze attenuanti che migliorano significativamente il potenziale, come tempi di ciclo inferiori e meno interferenze da traffico bidirezionale e interpiano.

Per quanto riguarda la hall dell'ascensore, la capacità dell'area comune si ridurrà in genere da un intervallo compreso tra circa 0.5 m2 (capacità di frantumazione) e 0.75 m2 (capacità normale) per persona in condizioni normali a un intervallo compreso tra circa 2.5 m2 (nessun traffico trasversale) a 3.0 m2 (flusso incrociato limitato) per persona in attesa in condizioni di distanziamento sociale. Anche questa è una riduzione della capacità del 70-85%. Questi valori tengono già conto del fatto che diversi angoli dell'area non verranno utilizzati in modo efficiente.

La perdita di capacità di attesa sarà avvertita con urgenza attraverso la formazione di code notevolmente più lunghe del normale. La perdita di capacità di trasporto si aggiungerà indirettamente al problema elaborando un numero significativamente inferiore di persone per unità di tempo rispetto al passato. L'effetto combinato si tradurrà in enormi livelli di congestione nelle aree di attesa e nei corridoi che portano a queste aree se la popolazione originaria dovesse avere accesso all'edificio. Questo è esattamente ciò che deve essere evitato in un ambiente di distanziamento sociale; ecco perché la popolazione in visita deve essere ridotta per ristabilire l'equilibrio nel sistema per gli edifici che dipendono fortemente dal sistema di ascensori.

Le limitazioni sopra menzionate ci costringono a riconsiderare sia la capacità di gestione del traffico convenzionale della configurazione dell'ascensore - basata su criteri di tempo di attesa (aumentato) - sia l'area della lobby disponibile - considerando il potenziale di lunghezza della coda richiesta (ridotta). Entrambe le capacità possono essere il fattore limitante nelle analisi del distanziamento sociale.

Misure primarie (come aumentare il potenziale)

Per aumentare la restante capacità di gestione del traffico negli edifici per uffici per consentire a una popolazione il più numerosa possibile di tornare in sicurezza nell'edificio, dovrebbero essere prese in considerazione le seguenti misure (principalmente organizzative):

  • Aumentare l'uso delle scale: dovrebbe essere introdotto l'uso obbligatorio delle scale per i tre-cinque piani inferiori, supponendo che siano disponibili soluzioni adeguate per il trasporto di persone a mobilità ridotta (MIP) e merci (vedi sotto). Le scale devono essere utilizzate solo in una direzione, a meno che non siano larghe almeno 2 m o possano essere divise in una corsia di salita e una di discesa da schermi temporanei. Ciò è necessario per garantire la distanza di sicurezza tra le persone che lo utilizzano: di solito non sarà possibile incrociarsi all'interno della normale larghezza delle scale. Inoltre, alcune scale potrebbero dover essere chiuse completamente (ad esempio, se escono nell'atrio degli ascensori, compromettendo così il flusso di traffico principale) o rese accessibili solo in una direzione;
  • Eliminazione del traffico tra i piani: se possibile in situazioni di un singolo inquilino (o multi-tenant con più piani per inquilino) il traffico tra i piani negli ascensori dovrebbe essere eliminato il più possibile. Ciò significa che l'uso di scale tra i piani diventa obbligatorio. Questa misura è necessaria per mantenere il tempo di ciclo degli ascensori per il primario home il traffico al piano più basso possibile, e per evitare fermate con auto già piene quando sono presenti controlli convenzionali senza dispositivo di pesatura auto (modificabile);
  • Ridurre e diffondere il traffico delle riunioni: Rimarrà importante incontrarsi il più possibile online a causa della ridotta capacità delle sale riunioni e per evitare picchi di traffico orario delle riunioni. È fondamentale evitare inutili picchi di traffico tra i piani durante le ore intere. Questo può essere risolto assicurandosi che metà delle sale riunioni possa essere prenotata solo per le ore intere e l'altra metà solo per le mezze ore. Ciò si traduce in un dimezzamento dei picchi delle riunioni interne. Il programma alternato può essere realizzato programmando 30 min. interruzioni di disinfezione tra le riunioni;
  • Evitare flussi di traffico che attraversano: i flussi di attraversamento nelle hall degli ascensori dovrebbero essere evitati il ​​più possibile per massimizzare l'area del pavimento ed evitare ritardi nei tempi di trasferimento delle porte dovuti a persone in attesa di traffico in controcorrente. Ciò è necessario per evitare densi flussi bidirezionali attraverso un atrio comune, con conseguente notevole riduzione della capienza della sala d'attesa e/o rischio di violazione del distanziamento di sicurezza tra le persone. Ciò può richiedere l'eliminazione del traffico di punta del pranzo, prevedendo piani separati per il traffico in entrata e in uscita e l'apertura/chiusura di ingressi secondari;
  • Eliminazione del traffico di punta durante il pranzo: il traffico durante il pranzo non solo grava maggiormente sui controllori del gruppo di ascensori, ma si traduce anche in un traffico bidirezionale indesiderato nelle lobby. Si consiglia di considerare di eliminare del tutto il traffico bidirezionale del pranzo introducendo il pranzo obbligatorio nei luoghi di lavoro, a meno che il traffico in entrata e il traffico in uscita non possano essere separati verticalmente (vedi sotto). Quindi, preferibilmente, il/i ristorante/i e qualsiasi altra struttura decentralizzata (angolo caffè e punti di asporto) dovrebbero essere chiusi. Se necessario, i lunch box possono essere consegnati al mattino ai piani degli uffici con un montacarichi separato;
L'uso-degli-ascensori-negli-uffici-in-ambienti-di-distanziamento-sociale---figura-2
Figura 2: L'atrio dei cinque ascensori a pochi piani (in alto) è stato aggiunto all'area di attesa dei quattro ascensori a molti piani (in basso) dividendo verticalmente il home piani di queste zone. Anche il traffico in entrata e in uscita è stato separato.
  • Separazione verticale delle lobby del traffico in entrata e in uscita: se il traffico in entrata e in uscita durante la pausa pranzo può essere separato verticalmente su diversi livelli, dovrebbero essere utilizzate due lobby, una per il traffico in entrata e una per il traffico in uscita. Tuttavia, il traffico del pranzo rimarrà dominante per l'analisi e per la popolazione rimanente realizzabile. Un vantaggio qui è che la capacità della lobby probabilmente non sarà più il fattore limitante. Non sarà invece possibile la circolazione tra i due piani separati, pertanto potrebbero rendersi necessarie misure alternative per il MIP e il traffico merci. La separazione può essere vantaggiosa anche per l'up-peak mattutino e il down-peak pomeridiano, poiché non devono essere organizzate vie di contro traffico nelle lobby principali;
  • Ingrandimento delle dimensioni dell'atrio: l'ingrandimento temporaneo degli atri degli ascensori può essere molto vantaggioso se le dimensioni dell'atrio sembrano essere il fattore limitante nel puzzle di ottimizzazione del traffico. Può essere preso in considerazione aprendo e/o ritraendo le misure di sicurezza su un perimetro più ampio o consentendo una seconda linea di attesa nelle aree generali con accesso automatizzato alla lobby o guida visiva ("Non entrare prima che determinati cerchi sul pavimento si siano liberati". ).

Un altro modo per farlo è dividere le lobby precedentemente adiacenti per gli ascensori bassi e alti, alzando il home livello degli atri di piano per il traffico a molti piani a un livello superiore (primo-terzo piano). Questo non solo raddoppia la capacità dell'area di attesa (le persone in attesa degli ascensori bassi possono utilizzare l'area antistante gli ascensori grattacieli inutilizzati a quel livello e viceversa), ma riduce anche il tempo di ciclo per gli ascensori alti alzare gli ascensori ancora di più. La Figura 2 mostra un esempio di questa soluzione.

Fornire alternative per il MIP e il movimento delle merci: per il movimento MIP, il trasporto delle merci e/o la consegna del pranzo (quando si elimina il picco del pranzo), potrebbe essere necessario un ascensore separato. Se un tale montacarichi è generalmente disponibile, potrebbe essere utilizzato anche per estendere il numero dei livelli obbligatori da raggiungere solo tramite scale a sei-otto, o aumentare il livello del piano di ingresso principale, a condizione che vi sia spazio di attesa sufficiente per una popolazione di utenti più ampia. Se non è disponibile un montacarichi separato, si può prendere in considerazione la separazione permanente di uno dal gruppo principale, ma ciò ha un aspetto negativo significativo per quanto riguarda la perdita di capacità nel nucleo principale. Quale scenario è preferibile (un aumento in più nel gruppo principale o essere in grado di eliminare il picco del pranzo e/o aumentare il principale home piano) dipende dalla disposizione dell'edificio e dalla configurazione dell'ascensore.

Quando si introducono le misure di cui sopra (in particolare l'uso obbligatorio delle scale e l'eliminazione del traffico trasversale), la maggior parte degli edifici fino a sei-otto piani sopra il piano terra continuerà a funzionare correttamente senza la necessità di un'ulteriore riduzione forzata della popolazione a distanza sociale dovuta per eliminare le limitazioni. Nella maggior parte degli edifici per uffici con otto-10 piani sopra il piano terra, sarà necessaria una riduzione limitata della popolazione massima per mantenere gli ascensori e le loro lobby sicuri per l'uso da parte della popolazione rimanente. Questa riduzione dovrebbe preferibilmente essere realizzata chiudendo il/i piano/i più alto/i. Per gli edifici adibiti ad uffici con 10 o più piani fuori terra, sarà necessaria una significativa riduzione della popolazione in visita e/o dei piani abitati per garantire condizioni di lavoro e di viaggio sicure per la popolazione. Questi edifici richiedono un'analisi su misura della gestione del traffico con l'ascensore disponibile e il sistema di lobby.

Misure secondarie (come farlo funzionare)

Probabilmente saranno necessarie le seguenti misure secondarie per garantire un utilizzo sicuro degli ascensori dal punto di vista del distanziamento sociale e far funzionare correttamente i processi descritti nella sezione "Misure primarie":

  • Ridurre il carico della cabina: Sarà necessaria la riduzione del carico massimo della cabina a due-tre persone attraverso la regolazione delle soglie di bypass del carico (quando si utilizza un dispositivo di pesatura con controlli convenzionali) e/o le impostazioni del controller (quando si utilizza il controllo della destinazione). Per il traffico in salita dalle lobby principali, questo può essere organizzato anche enfatizzando e mantenendo agli utenti le regole di carico limitato delle auto, ma soprattutto per il traffico in discesa. È fondamentale che il carico dell'auto sia limitato a due-tre persone per evitare soste inutili, con conseguente perdita di capacità e irritazione per gli utenti. Quando si utilizza il controllo della destinazione, questo può essere fatto dall'interno del sistema di controllo intelligente, ma se esiste un sistema di controllo convenzionale, ciò non sarà sempre possibile. Un dispositivo pesacarico con sistema di bypass del carico non sarà sempre disponibile e, se presente, non è ovvio che possa essere regolato per funzionare correttamente e in modo affidabile nell'intervallo 150-225 kg. Eventualmente è necessaria una modifica (costosa e dispendiosa in termini di tempo) della vettura e del bilanciamento del contrappeso o altri dispositivi di rilevamento (rilevamento a infrarossi). Se questo non viene affrontato, il traffico tra i piani e/o il down-peak pomeridiano altrimenti piuttosto innocuo potrebbe diventare dominante nella capacità e nella qualità dell'esperienza degli utenti a causa di una serie di fermate inutili e frustranti. In questi rari casi, il traffico in discesa dovrebbe essere costretto a utilizzare le scale o concentrarsi sui livelli di trasferimento per essere raccolto da ascensori con zone di servizio dedicate;
  • Identificazione delle zone di attesa al piano: Sebbene sarebbe meglio affidarsi alla disciplina e al buon senso della popolazione, si raccomanda di fornire aree di riferimento visivo o punti di attesa sul pavimento nelle lobby principali (guida obbligatoria). Ai piani superiori la densità negli atri degli ascensori sarà minima e sarà sufficiente la disciplina personale;
  • Migliorare la circolazione e garantire le distanze di sicurezza: All'interno di piccole hall e soprattutto quando è inevitabile il traffico a doppio senso o di transito nelle hall, è necessario prevedere percorsi obbligatori e zone di sicurezza utilizzando schermi per separare le aree di attesa (con cerchi o 1.5-2.0 m marcatura sul pavimento) dalle aree di circolazione;
  • Riduzione dei ritardi: le impostazioni di ritardo della porta e del sensore dovrebbero essere migliorate laddove non siano già massimizzate. La possibilità che persone extra si imbarchino in ritardo con conseguente riapertura delle porte è limitata all'interno delle nuove regole del gioco sul distanziamento sociale, supponendo che la popolazione e il traffico siano organizzati in modo professionale e le persone si comportino in modo rispettoso;
  • Riorganizzazione dei pannelli: A causa di aree di attesa e di circolazione conflittuali, è possibile che i pannelli di chiamata di sala o i pannelli di selezione della destinazione (quando collocati all'interno della hall) debbano essere spostati o disattivati ​​se interferiscono con l'uso ottimale della hall e introdurrebbero più persone interagire entro limiti di distanza sociale di quanto strettamente necessario. Pertanto, una disposizione ottimale dei flussi rispetto ai punti di attesa può essere ottenuta in un ambiente in cui l'uso del pannello sarà meno intenso e con un ritmo più prevedibile;
  • Enfasi della disciplina richiesta e del comportamento responsabile: L'importanza della responsabilità di ciascuno nel mantenere una distanza di sicurezza dagli altri, nel rispettare le regole e nel comportarsi in modo rispettoso non può essere sottovalutata. Lo stesso vale per effettuare una chiamata per persona con i sistemi di controllo della destinazione: questo diventa ancora più importante di quanto non fosse già. Ognuno dovrà effettuare una chiamata individuale; non c'è spazio per i passeggeri fantasma.

Aumento della capacità

In "Lift and Lobby Capacity", è stato affermato che la riduzione teorica della capacità di gestione del traffico può essere di circa il 75-90% della capacità originale a causa del numero limitato di persone nelle auto. In pratica, i valori rimanenti possono essere significativamente migliori grazie ai seguenti effetti:

  • Una sostanziale riduzione dei tempi di ciclo dell'ascensore dovuta al fatto che gli ascensori effettueranno significativamente meno fermate durante il loro ciclo e avranno anche un piano di inversione medio inferiore. La riduzione dipende dal numero di piani e dal carico originario della vettura. Per edifici con più di 10 piani e auto con un carico nominale di 1.275-1.800 kg, il numero di fermate per ciclo si ridurrà tipicamente a circa il 15-30% del numero originale. Il pavimento ribaltabile medio si ridurrà al 70-75% dell'altezza del pavimento originale. D'altra parte, i tempi di trasferimento saranno più lunghi e anche i tempi del sensore porta dovranno esserlo. Si prega di fare riferimento alla fine di quella sezione per la logica dietro questo. Negli studi sinora condotti, il tempo ciclo risultante di ascensori con carico cabina ridotto si è rivelato del 20-40% inferiore;
  • Ci sarà una significativa riduzione del traffico dirompente tra i piani, che si tradurrà in un'ulteriore riduzione dei tempi di ciclo. L'effetto dipende dalla locazione dell'edificio: all'interno di un'impostazione multi-tenant, l'effetto sarà limitato (soprattutto se ci sono più inquilini per piano invece di più piani per inquilino), ma in una situazione di un singolo inquilino, questo effetto può fornire 5-10% in più di capacità di gestione del traffico;
  • A causa dell'effetto di cui sopra, i tempi di transito per i passeggeri saranno sostanzialmente inferiori e, a causa di tale compromesso, può essere accettabile un aumento dei tempi di attesa, supponendo che la capacità della lobby sia sufficiente. Un aumento del tempo medio di attesa, ad esempio, da 40 a 60 secondi potrebbe essere accettabile nella nuova cultura del lavoro di distanziamento sociale, se tale perdita di tempo viene recuperata durante il viaggio. Con un'adeguata comunicazione circa le misure e le procedure, le persone comprenderanno e accetteranno il nuovo equilibrio;
  • Se possibile, il picco del pranzo dovrebbe essere eliminato con pause pranzo obbligatorie nei piani di destinazione dell'ufficio. Questo elimina il picco di traffico che oggi è dominante negli uffici, riducendo il problema della gestione del traffico al meno impegnativo picco mattutino. Ciò fornisce spazio per una gestione del traffico più efficiente di una popolazione leggermente più alta nel profilo del traffico mattutino meno denso;
L'uso-degli-ascensori-negli-uffici-in-ambienti-di-distanziamento-sociale---figura-3
Figura 3: Appiattimento delle curve: avverrà automaticamente o dovrà essere applicato per ottimizzare l'utilizzo della capacità di sollevamento?
  • Le densità di flusso di picco tradizionali negli edifici molto probabilmente si ridurranno leggermente a causa del desiderio di (una parte della) popolazione originaria di evitare la folla. Anche senza la riduzione obbligatoria del flusso di punta, ad esempio introducendo fasce orarie fisse per l'orario di lavoro e di pranzo, ci si può aspettare che i flussi di punta mattutini si riducano dall'11-14% per 5 min al 9-11% per 5 min, e il picco per il pranzo scorre dal 12-16% al 10-13% per 5 min. La larghezza di banda è principalmente dovuta alle differenze tra edifici mono e multi-tenant, ubicazioni nelle immediate vicinanze di snodi di trasporto pubblico e/o punti ristoro che non si trovano ai piani di ingresso principali (con conseguente traffico di pranzo aggiuntivo tra il ristorante e gli ingressi/ uscite per chi si gode una passeggiata in pausa pranzo);
  • Infine, la nuova popolazione massima sarà probabilmente significativamente inferiore a causa delle restrizioni di area per condizioni di lavoro sicure. Se la popolazione si riduce al già citato 50-65% della capacità originaria, la restante capacità di gestione del traffico aumenta proporzionalmente sarà di circa il 50%-100%.

A seconda della situazione nella torre degli uffici, possono essere prese in considerazione due misure aggiuntive per aumentare ulteriormente la gestione del traffico di punta rispetto alla situazione pre-pandemia:

  • Se la capacità di sollevamento è dominante: ridurre il numero di home piani, ad esempio, chiudendo le fermate ai piani interrati (parcheggi) o ai piani di servizio del podio. Tenere presente che ciò potrebbe essere comunque necessario, nel caso in cui siano presenti comandi convenzionali e il dispositivo pesacarico cabina non possa essere modificato a una soglia da due a tre persone;
  • Se la capacità della lobby è dominante, introdurre più home piani, ad esempio, consentendo il traffico nel seminterrato (parcheggio) o incoraggiando il traffico dai livelli di comodità del podio. Ciò richiede il controllo della destinazione o un dispositivo di pesatura del carico dell'auto che può essere modificato su una soglia di due-tre persone.

Tenere presente che quando si utilizza il software di simulazione degli ascensori per determinare la popolazione rimanente che può essere gestita in relazione alla capacità della lobby, esiste una potenziale discrepanza da considerare tra la simulazione e la realtà quando si utilizza il controllo della destinazione. Ciò è causato dalla disciplina e dall'organizzazione delle code, che possono essere significativamente diverse dal solito, ad esempio quando si utilizzano code a fila singola (senza possibilità di sorpasso) o code suddivise (in parte nella hall dopo i pannelli di controllo di destinazione e in parte al di fuori del lobby prima di questi pannelli):

  • In caso di code frazionate si avrà un ritardo di informazioni e, quindi, una riduzione del potenziale di intelligenza del controller dell'ascensore. All'interno dei sistemi di controllo della destinazione, il controller può scegliere di assegnare le persone che sono arrivate più tardi alle auto in arrivo poco tempo, saltando così la coda (non first in/first out, che è più applicabile alla gestione del traffico convenzionale). Questo viene fatto per ridurre il numero di destinazioni per viaggio e ottimizzare le chiamate coincidenti. All'interno delle impostazioni di distanziamento sociale, ciò non è sempre possibile, quindi il numero di chiamate selezionate non può mai superare la capacità della lobby e le destinazioni possono essere fornite in seguito. In realtà, il controllore non sarà a conoscenza della coda che potrebbe essere presente dietro la giuria; nel software di simulazione, di solito lo fa. Ciò si traduce in esiti di simulazione potenzialmente troppo positivi, poiché il controller di simulazione conosce in anticipo tutte le destinazioni degli agenti creati;
  • Anche all'interno dell'atrio dell'ascensore potrebbe rivelarsi praticamente impossibile passare a un ascensore assegnato attraverso le persone già in attesa prima che il loro ascensore parta. Ciò potrebbe comportare ulteriori ritardi a causa della perdita di efficienza (non tutti i posti sul pavimento saranno occupati) e tempi di imbarco più lunghi all'interno della hall.

Appiattire le curve

  • Oltre alla gestione del traffico e alle misure di potenziamento della capacità presentate in precedenza, può anche essere vantaggioso influenzare il lato della domanda. Corrispondentemente alla strategia globale COVID-19 per "appiattire la curva" per proteggere la capacità dell'assistenza sanitaria, si potrebbe anche alleviare la pressione sui sistemi di sollevamento distribuendo la domanda su periodi di punta più lunghi. Vedere la Figura 3 per un'illustrazione. Le percentuali comuni di picco di flusso e i valori potenziali sotto le restrizioni di distanziamento sociale sono:
  • I valori di picco di flusso comuni negli uffici saranno compresi tra 11-14% per 5 min durante il picco e 12-16% per 5 min durante il picco di pranzo, a seconda di una multi- o singola locazione, orari di lavoro fissi o flessibili e/ o collegamenti diretti agli snodi del trasporto pubblico;
  • A causa della probabile riluttanza degli impiegati e, si spera, del loro desiderio di evitare le alte densità, ci si può aspettare che la popolazione estenda più di prima i propri orari di lavoro e pranzo all'interno dell'era del distanziamento sociale. Probabilmente appiattiranno la curva possibilmente al 9-11% e al 10-13%, rispettivamente, senza che il gestore dell'impianto dell'edificio debba organizzare turni di lavoro obbligatori per ridurre i valori di picco;
  • Se è necessaria una riduzione ancora maggiore della densità di flusso di picco nell'edificio per aumentare la popolazione massima, saranno inevitabili fasce orarie di lavoro e di pranzo obbligatorie. Anche in questo caso, un picco del 6-8% e dell'8-10% rispettivamente durante l'aumento e il picco del pranzo sarà probabilmente il minimo a causa di altre influenze esterne e limitazioni pratiche che diventano dominanti. Questi potrebbero essere gli orari di apertura delle scuole, i picchi di trasporto pubblico, gli orari delle riunioni interne e l'inevitabile affollamento del pranzo. Quando vengono introdotti blocchi orari obbligatori per il picco del pranzo, ciò non dovrebbe essere fatto per singolo piano per evitare la congestione nelle lobby dei piani di destinazione. Sarebbe meglio pranzare per zona verticale, zona orizzontale (nord-sud o est-ovest) o in ordine alfabetico. Questo potrebbe essere leggermente svantaggioso per i tempi di attesa, ma evita code indesiderate nelle lobby di destinazione;
  • Il picco pomeridiano in uscita di solito non è rilevante negli edifici per uffici a causa delle percentuali di picco inferiori e del traffico sparso in più lobby. C'è, tuttavia, un'eccezione se gli ascensori hanno comandi convenzionali e un dispositivo di pesatura del carico non è presente o non può essere modificato in una zona di 150-225 kg con sufficiente affidabilità. In tal caso, il picco discendente può diventare dominante, dopotutto.

Caso Di Studio

Durante la pandemia di COVID-19, sono stati eseguiti diversi studi sugli edifici per determinare la popolazione potenziale che potrebbe tornare in sicurezza entro le restrizioni di distanziamento sociale. Tra gli altri, un quartier generale nazionale in un grattacielo e due ministeri in un grattacielo hanno chiesto a Deerns di determinare quante persone potevano ancora essere ammesse negli edifici e quanto sarebbero diventate le code per gli ascensori, supponendo che con il distanziamento sociale ci sarebbe stato solo spazio per due o tre persone negli ascensori. Volevano anche sapere cosa sarebbe stato richiesto in termini di misure organizzative (flussi di traffico, uso di scale, riduzione dei picchi) e misure tecniche (comandi degli ascensori, spegnimento di fermate e/o pannelli, regolazione dei carichi delle auto) per poter utilizzare il edificio e gli ascensori in sicurezza.

Dopo analisi mediante ampie simulazioni di ascensori, è stato riscontrato che senza una forzata dilatazione dei tempi di lavoro, nella maggior parte dei casi circa il 30-40% della popolazione originaria potrebbe tornare in queste sedi, ipotizzando che i picchi di traffico originari si riducano leggermente a causa di diffusione naturale. Passando alla distribuzione forzata dell'orario di lavoro, circa il 40-60% dell'occupazione originaria potrebbe essere nuovamente accolto. Per raggiungere questi numeri presso la sede centrale, la capacità della lobby al piano terra doveva essere limitata a un massimo di 12 persone e diversi pannelli di selezione delle destinazioni dovevano essere disattivati. Un'ulteriore importante condizione per la rioccupazione di questo edificio era che il traffico in opposizione doveva essere diviso durante il picco del pranzo: il traffico in salita partirà presto dal piano terra, mentre il traffico in discesa uscirà al primo piano e proseguirà giù per le scale . Nei ministeri, il picco pranzo dovrà essere eliminato completamente (prevedendo il pranzo sul posto di lavoro), e il piano nobile dei gruppi ascensori dei grattacieli sarà spostato al secondo piano per sfruttare al meglio la capacità di la hall (che può ospitare solo circa 20 persone).

L'uso-degli-ascensori-negli-uffici-in-ambienti-di-distanziamento-sociale---figura-4
Figura 4: Esempio di un atrio ascensore con orientamento frontale, un numero limitato di posti di attesa, un numero ridotto di pannelli e code suddivise.

Da uno di questi casi, la Figura 4 mostra un esempio di una hall dell'ascensore con una capacità di coda residua di circa 12 persone, code suddivise (in parte nella hall dell'ascensore e in parte nell'area di ingresso generale) e un numero ridotto di pannelli di selezione della destinazione . In questo caso, il traffico del pranzo doveva essere suddiviso verticalmente per ottimizzare la capacità della lobby.

L'uso-degli-ascensori-negli-uffici-in-ambienti-di-distanziamento-sociale---figura-5
Figura 5: grafico di esempio di un'analisi della capacità per la capacità di sollevamento limitata durante il distanziamento sociale (tempo di attesa e lunghezza della coda).

La Figura 5 mostra un esempio di grafico del tempo di attesa e della lunghezza della coda utilizzato per determinare quale di questi è dominante per la popolazione massima che può essere riammessa nell'edificio. In questo caso particolare, era accettabile un valore del tempo medio di attesa aumentato di 50 s e la capacità di gestione del traffico residua del gruppo ascensore è risultata essere di circa 22 persone per 5 min. Tale intensità di traffico comporterebbe una lunghezza media della coda di circa cinque persone nella hall degli ascensori, ma con variazioni stocastiche fino ad un valore massimo di 14 persone. Se la capacità massima della lobby qui non fosse superiore, ad esempio, a 10 persone, il flusso di passeggeri consentito non avrebbe dovuto superare circa 19 persone ogni 5 minuti. Il corrispondente tempo di attesa medio sarebbe quindi solo di circa 28 s. Per riferimento, questo particolare gruppo di ascensori normalmente fornirebbe una capacità di gestione di circa 50 persone per 5 minuti, risultando in una capacità di gestione del traffico rimanente di solo il 38-44% del valore originale.

Conclusioni e prospettive future

Analizzare la restante capacità di gestione del traffico e la portata e la profondità delle misure tecniche e organizzative per l'ottimizzazione del distanziamento sociale degli ascensori è sempre un lavoro su misura, soprattutto per i grattacieli. Riguarda la configurazione dell'ascensore, il layout dell'edificio, il layout dell'atrio, la configurazione delle scale, i flussi di punta, la locazione (singola o multipla), il numero di home piani e la gamma di misure organizzative che il cliente è disposto ad accettare. Per gli edifici fino a circa sei-otto piani, gli ascensori generalmente non sono dominanti e gli edifici possono generalmente riempire fino alla loro massima popolazione di distanziamento sociale quando si applica l'uso ottimizzato delle scale. Per gli edifici da otto a dieci piani fuori terra, gli ascensori diventano dominanti e la popolazione massima diminuisce.

Da diversi casi pratici e studi di simulazione, sono state trovate le seguenti larghezze di banda principali per la gestione del traffico con carico di auto ridotto in edifici per uffici con 10 o più piani di destinazione:

  • Senza misure o con solo lievi aggiustamenti, di solito può essere servito circa il 20-30% della popolazione originaria;
  • Con misure importanti (uso obbligatorio di scale per i piani inferiori e traffico interpiano, nessun picco pranzo o una suddivisione verticale del traffico per il traffico pranzo in entrata/uscita, chiusura di più piani superiori, sollevamento del home piano per ascensori a molti piani, ecc.) la popolazione può essere aumentata a circa il 30-40% della popolazione originaria;
  • Riducendo i flussi di punta attraverso orari obbligatori per le ore di lavoro e di pranzo, la popolazione può essere aumentata a circa il 40-60% della popolazione originale;
  • Per la maggior parte degli edifici, ciò equivale a circa il 70-90% della popolazione a distanza sociale ridotta di recente. Quando è necessaria una riduzione di questa popolazione rivista a causa della capacità degli ascensori e/o della hall, è meglio realizzarla chiudendo i piani più alti possibili.

La domanda che rimane è se presto (o mai) torneremo alle densità di popolazione degli uffici pre-COVID-19 originali. Una frazione permanente più elevata di lavoratori provenienti da home e densità complessive inferiori per gli uffici sono molto probabili nel prossimo futuro. È troppo presto per dire se progetteremo mai per densità basate su 6-10 m2 di nuovo a persona. Gli inquilini risponderanno trasferendosi in uffici più piccoli, con conseguente aumento di inquilini per piano e miscele a densità più elevata negli edifici multi-tenant esistenti? Sembra molto probabile una migrazione degli utenti dell'ufficio verso piastre da pavimento più piccole.

Per prepararsi a circostanze future che richiedono il distanziamento sociale, si potrebbe prendere in considerazione progetti di edifici a prova di pandemia, che possono fornire una separazione fondamentale tra il traffico in entrata/in salita e in uscita/in discesa. Ciò potrebbe richiedere trombe delle scale e atri degli ascensori separati per il traffico in entrata e in uscita (impilati verticalmente), nonché trombe delle scale non direttamente collegate agli atri degli ascensori affollati. Ciò potrebbe anche avere un effetto sull'area di ingresso dell'ascensore richiesta e sulla necessità di ulteriori scale e scale mobili per suddividere verticalmente il traffico in entrata e in uscita.

Queste misure potrebbero, come effetto collaterale, aumentare la capacità dell'ascensore ma anche fornire maggiore attenzione alla salute e vivacità nell'edificio, supponendo che le scale di collegamento all'area di ingresso siano progettate per essere attraenti e sufficientemente larghe da accogliere i flussi di traffico a una distanza appropriata .

riferimentoe

[1] M. Bruil, & C. Rentier, Vuistregel voor bepaling huisvestingscapaciteit met de 1,5 metro richtlijn bij gebruik van liften (2020)

Tag correlati
Sponsored

Jochem Wit ha conseguito la laurea magistrale in ingegneria meccanica con lode presso l'Università tecnica di Delft nel 1995. È consulente di trasporti e logistica degli ascensori presso Deerns, specializzato in analisi della capacità di sollevamento, simulazioni e studi logistici per il dimensionamento ottimale di gruppi di ascensori in alta edifici alti, complessi edifici accatastati e ospedali. Negli ultimi anni si è concentrato sulle evacuazioni tramite ascensori e sulla risoluzione di problemi di saturazione in edifici sottopopolati/sovraffollati. Lavora presso il dipartimento Trasporti e logistica di Deerns, un gruppo di esperti nel campo dei mezzi di trasporto per l'edilizia. È stato membro del comitato tecnico del patto olandese per i grattacieli e presidente del sottocomitato tecnico per il trasporto verticale.

Sponsored
Sponsored
Aggiornamenti di mercato: Germania e Austria

Aggiornamenti di mercato: Germania e Austria

CECA-2021-AGM

Assemblea CECA 2021

Ascensore-Mondo---Fallback-Immagine

Trattare con l'amianto

L'ascensore dell'eliporto aiuta l'ospedale sudafricano

L'ascensore dell'eliporto aiuta l'ospedale sudafricano

Flusso d'aria e ascensori

Flusso d'aria e ascensori

Ascensore-Mondo---Fallback-Immagine

Colmare il divario

Mitigazioni SARS-CoV-2 negli ascensori

Mitigazioni SARS-CoV-2 negli ascensori

Contratto-Interpretazione-e-violazione-ripugnante

Interpretazione del contratto e violazione del ripudio

Sponsored
Sponsored